È fondamentale dare spazio alle attività di integrazione con il territorio attraverso la realizzazione di attività di animazione socio-culturale ed educative sul tema dei rifugiati. L´attuazione di iniziative culturali svolge un’azione di sensibilizzazione del territorio e della cittadinanza, volta a favorire la cultura dell’accoglienza, e fornisce agli stessi rifugiati ulteriori strumenti per il rafforzamento dei loro percorsi di autonomia.

Il C.A.S. (Centro di Accoglienza Straordinaria) di Falerna nasce nell’Aprile del 2016 su autorizzazione della Prefettura di Catanzaro. È destinato all’accoglienza di 16 richiedenti asilo, donne e/o nuclei familiari monoparentali. L’approccio socio-educativo che si attua è frutto del lavoro costante delle figure professionali che compongono l’equipe multidisciplinare del centro di accoglienza composta da assistenti e operatori sociali, psicologi, mediatori linguistico-culturali, operatori di alfabetizzazione della lingua italiana e operatori legali. L’approccio ha la finalità di promuovere la valorizzazione del protagonismo di ogni singola persona accolta lungo un percorso di (ri)conquista della propria autonomia, attraverso le attività di:

  • Tutela sanitaria, non solo attraverso l’accesso ai servizi sanitari del territorio, ma soprattutto attraverso la promozione di attività di sensibilizzazione e informazione, allo scopo di promuovere una maggiore conoscenza dei diritti alla salute e creare maggiore consapevolezza della necessità della prevenzione e della cura;
  • Suupporto sociale e psicologico;
  • Corsi di alfabetizzazione della lingua italiano;
  • Informazione sulla normativa concernente l’immigrazione e i diritti e i doveri e condizioni dello straniero;
  • Mediazione linguistico-culturale;
  • Informazione e tutela delle vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale, grazie ad operatori qualificati facenti parte dell’equipe multidisciplinare del centro, attraverso la collaborazione con il Progetto In.C.I.P.I.T. (Iniziativa calabra per l’identificazione, protezione ed Inclusione sociale delle vittime di Tratta) della Regione Calabria, del quale la Comunità Progetto Sud Onlus è ente partner.

………………..

CAS CENTRO ACCOGLIENZA STRAORDINARIO
Via Rosario, 30 / Falerna  [Vedi sulla mappa]
Referente: Lorena Leone
Email: casfalerna@comunitaprogettosud.it
Telefono: 0968 95051 /320 6151 531

X