“Fandango è la metafora del passaggio all’età adulta.
È un viaggio, un ballo, un film: tutto ciò che fa messaggio e scatena significati alla vita.”

La Regione Calabria ha accreditato con decreto n° 1 del 05/01/2011 l’Associazione Comunità PROGETTO SUD in forma definitiva: Sede Operativa Via Delle Vigne, snc, Lamezia Terme (CZ). Comunità Terapeutica Riabilitativa a regime residenziale 23 posti; a regime semiresidenziale 9 posti.

Storia e Mission della Comunità Terapeutica Fandango

La comunità terapeutica Fandango nasce nel 1992 ed opera nel settore tossicodipendenza.
Fandango propone esperienze di vita di gruppo in comunità aperte, intese come momento, fase, punto dentro la rete delle tante possibili opportunità, per superare la condizione soggettiva di tossicodipendenza, fisica, psichica ed esistenziale.
La comunità offre un coinvolgimento all’interno di un progetto formativo personale, in una dinamica di gruppo, in relazioni ricche di stimoli e di contenuti, per confrontarsi e superare le negatività e per aprirsi a prospettive concrete.
Le finalità fondamentali sono quelle di favorire processi di emancipazione dalla dipendenza da sostanze stupefacenti e l’inclusione sociale.

Il programma è concepito come riabilitazione ad una esperienza di vita liberata dai tanti lacci, pesanti e sottili, che portano il nome di droga. Possono accedere alla Comunità terapeutica Fandango utenti dipendenti da sostanze stupefacenti e psicotrope di sesso maschile e femminile. L’accesso è consentito anche a soggetti sottoposti a provvedimenti penali, che non ostacolino lo svolgimento delle attività previste nel percorso terapeutico- riabilitativo. Il percorso “Fandango” non è idoneo per soggetti che necessitano di cure mediche ed infermieristiche, per soggetti che manifestano disturbi psichiatrici gravi, per soggetti sottoposti a regime di arresti domiciliari.
Si accede alla Comunità Terapeutica Fandango solo tramite i servizi pubblici competenti.

Il programma terapeutico vuole anche “mediare” motivazioni e strumenti per la vita, il lavoro, la socialità e la ricerca di valori umani Alla persona si richiede di affrontare e percorrere un nuovo cammino interiore. Le si propone di riappropriarsi delle sue capacità latenti o “derubate”, per raggiungere una riscoperta del proprio io, anche attraverso una rilettura del proprio vissuto conflittuale e dipendente, per ricostruire una nuova storia ed un nuovo vissuto personale e relazionale, conviviale al di fuori della dipendenza da droghe.
In definitiva l’obiettivo non è limitato a non drogarsi, ma è la ridefinizione di un nuovo orientamento alla propria vita verso mete personalmente significative.
Tali traguardi non vengono perseguiti ad ogni costo, ma soltanto attraverso una metodologia promuovente il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei soggetti “in formazione”, e rispettosa dei tempi e delle capacità individuali. Viene esclusa sempre e comunque qualsiasi forma di violenza e di coercizione fisica, psichica e morale.

PS: La Comunità Terapeutica Fandango accoglie anche persone con misure alternative, affidamento in prova all’UIEPE di Catanzaro competente sul territorio e a regime di arresti o detenzione domiciliari. Pertanto, oltre ai SerD, abbiamo rapporti istituzionali con il Magistrato di Sorveglianza di Catanzaro, l’UIEPE di Catanzaro e le forze dell’ordine competenti sul territorio deputati ai controlli del caso.

………………..

COMUNITÀ TERAPEUTICA FANDANGO
Sede residenziale: Via Delle Vigne / Lamezia Terme  [Vedi sulla mappa]
Referente: Roberto Gatto
Email: fandango@c-progettosud.it
Telefono: 0968 462483

Sede semiresidenziale: Via Antonio Reillo, 5 / Lamezia Terme  [Vedi sulla mappa]
Referente: Angela Muraca
Email: fandango@c-progettosud.it
Telefono: 0968 463504

X