E si prese cura di lui

              E si prese cura di lui. Dossier regionale 2004. Profili della povertà in Calabria
Panizza G., Marcello G., Rubbettino, 2004

“E si prese cura di lui”. Avere a cuore l’altro significa tracciare un percorso di metodologia efficace che faccia sentire l’altro come essere umano, con tutta la sua dignità, e non come un dipendente dalla nostra beneficenza. La cura dell’altro è sintetizzabile nel gesto che il samaritano ha dovuto compiere nel sollevare da terra il ferito e nel collocarlo sulla sua cavalcatura: sollevare dal bisogno, abbracciando. Abbracciare è la tenerezza della solidarietà; il sollevare da terra è la consapevolezza della dignità di chi viene soccorso. La ricerca presentata in questo volume non è conoscitiva ma operativa, perché si possano mettere in atto programmi pastorali e progetti sociali adeguati alle attese dei poveri e alle specificità territoriali.