Una possibile autonomia

              Una possibile autonomia
Galati M., Barbuto R., Coppedé N. ., Meduri M., Napolitano E., Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003

Il testo nasce in occasione della III Conferenza Europea delle donne con disabilità, tenutasi in Calabria nel novembre del 2001, promossa da Disabled Peoples’ International (DPI), alla quale partecipavano una cinquantina di donne con disabilità provenienti da 17 nazioni (paesi dell’Unione Europea, dell’Est e dell’Africa), tutte donne ricoprenti ruoli di responsabilità in organizzazioni di tutela dei diritti umani. Utilizzando la metodologia dell’intervista narrativa le autrici hanno raccolto le storie di vita di queste donne mantenendone la dimensione di dialogo, di partecipazione emotiva e di conversazione.
Conversando con loro è venuto fuori l’interesse a riconoscere e rendere visibili i percorsi di empowerment e di advocacy di queste donne disabili nelle loro specificità. In altro modo, ci si è interrogati su alcuni nodi: quali caratteristiche hanno assunto i percorsi di crescita e sviluppo nelle storie di queste donne disabili a partire dai loro contesti culturali e sociali? Diventare leader di organizzazioni di advocacy richiede alcuni passaggi obbligati? Cosa implica assumere ruoli di leader? Perché e come donne escluse diventano generatrici di capitale sociale?
Libro