servizio civile

IL SERVIZIO CIVILE
Mediante le iniziative del servizio civile nazionale e internazionale, si offre ai giovani la possibilità di realizzare un’esperienza in cui poter praticare e apprendere valori, mettere alla prova le proprie capacità scoprendone delle nuove, aiutare l’altro in condizione di fragilità divenendo partecipanti attivi in azioni di sostegno e cambiamento e donando un segno concreto di solidarietà.

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE
Il Servizio Civile Volontario è un’importante occasione di crescita personale, un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale e culturale del nostro Paese. Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel servizio civile volontario sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro. assicurando una seppur minima autonomia economica
Per ulteriori informazioni si può visitare il sito della comunità di capodarco www.comunitadicapodarco.it, oppure contattare il referente del progetto Giuseppe Rozzoni (tel. 0968-432595; cell. 3487913805).
Attualmente non ci sono progetti in corso.

SERVIZIO CIVILE INTERNAZIONALE
Il CNCA Internazionale ha avviato varie forme di collaborazione in progetti internazionali, dando sostegno a gruppi e organizzazioni che operano in ambito sociale per lo sviluppo locale.
La sua mission è il sostegno a gruppi e organizzazioni che operano in ambito sociale per lo sviluppo locale dei loro territori nazionali. Gli interventi sono supportati dalla federazione nazionale o da singoli gruppi del Cnca, in rete anche con altre organizzazioni pubbliche e private.
In Africa, il CNCA attualmente opera in Uganda in collaborazione con l’Associazione Gossace di Mukono, l’Associazione Bhalobasa di Perignano (PI), l’Associazione Walking Together di Lamezia Terme (CZ) e con i missionari africani “Apostoli di Gesù” di Kampala.
Per ulteriori informazioni si può visitare il sito del CNCA www.cnca.it, oppure contattare la referente Alessia Delle Fratte: 
tel. 06 44230403 – 44230395 – 44292379 
fax 06 44117455  mail: serviziocivile@cnca.it
Il progetto attualmente in corso è “Uganda: un paese, comunque, in cammino 3” per il quale sono già stati scelti i candidati.

SERVIZIO CIVILE CARITAS NAZIONALE
La Caritas Diocesana di Lamezia Terme dal 2008 partecipa al bando del servizio civile nazionale. Da allora ha avuto approvati tre progetti dal titolo “Mediazione culturale: conoscere per condividere” attraverso i quali ha dato la possibilità a 12 giovani, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale. Il servizio civile si svolge presso il Centro di Ascolto Caritas – Agenzia di Mediazione Culturale sita in Piazza D’Ippolito, 7 a Lamezia Terme. Attraverso il Centro di Ascolto, la Caritas promuove azioni di supporto alle persone svantaggiate, italiane e straniere, dialogando e costruendo con esse risposte concrete e personalizzate ai problemi di lavoro, abitazione, ricongiungimento familiare, salute, tutela dei diritti, assistenza sociale e altre situazioni di fragilità.
Per ulteriori informazioni si può visitare il sito di Caritas Italiana www.caritasitaliana.it, oppure contattare la referente del progetto Isabella Saraceni, dell’ufficio diocesano della Caritas – Settore giovani e servizio civile (tel. 0968-22998; cell 3208394211).
Le selezioni per il bando 2011 si sono concluse il 21 ottobre dello scorso anno. I giovani volontari selezionati prenderanno servizio in data 4 giugno 2012.


Accoglienza stranieri

La Comunità LunaRossa di Lamezia Terme e le iniziative legate alla tematica degli immigrati

Il Lametino, 14 gennaio 2012
 

Comunità vita

Il fare comunità è uno degli ideali fondanti della storia e della mission dell’Associazione Comunità Progetto Sud. La comunità di vita di via Conforti a Lamezia Terme costituisce l’espressione primaria del fare comunità e rappresenta il fulcro della promozione, della creazione, dello sviluppo delle varie realtà (politiche, socio-sanitarie, socio-culturali ed educative) dell’Associazione. La comunità di vita è composta da un gruppo di persone disabili e non,

che oltre a fare del vivere insieme uno stile di vita alternativo, vedono nell’accoglienza un’opportunità di riscatto o comunque di crescita per quanti vogliono vivere un’esperienza temporanea di volontariato e di vita in comune, di gruppo, tra persone differenti.
I membri dell’associazione che condividono questa dimensione, si sono costituiti in “Mutua Autogestione”, con cassa comune.

HOME

Condominio solidale

Il Condominio solidale di via dei Tigli a Lamezia Terme è una struttura costituita da piccoli appartamenti per progetti di vita indipendente rivolti a persone con disabilità. In essa viene sperimentato il progetto “Abitare in autonomia”, di assistenza e di inclusione sociale di persone con grave disabilità, che promuove una modalità innovativa di costruire e offrire risposte ai problemi della disabilità. È un servizio integrato per la vita indipendente ed autonoma basato sulla costruzione di percorsi di autonomia abitativa di persone con grave disabilità fisica attraverso progetti individualizzati (Legge 328/2000 art. 14). Le persone destinatarie sono 6, tutte con disabilità motoria e con ridottissima autonomia fisica, ma con ottima autonomia decisionale. Ognuno usufruisce del servizio con modalità differenti a secondo dei bisogni e delle necessità, per periodi brevi o continuativi. Il servizio, progettato nelle sue forme strutturali ed architettoniche con modalità che rendono operativi concetti come “l’abitato vivibile”, utilizza mini appartamenti idoneamente ristrutturati, in “condominio” all’interno dell’abitato, che sono autogestiti e sono dotati di spazi comuni che favoriscono le relazioni sociali e i servizi previsti e necessari. Inoltre, alcune persone con disabilità che vivono da sole e sono in possesso della loro abitazione, usufruiscono dei servizi previsti dal progetto, permanendo presso la loro casa. Le esperienze avviate sono attualmente localizzate in un’area geografica provinciale (Lamezia Terme, Tiriolo e Catanzaro) ma nel tempo il servizio è stato offerto anche a persone residenti nella provincia di Reggio Calabria e di Cosenza. Il progetto “Abitare in Autonomia” per il suo carattere innovativo è stato presentato come buona pratica  durante il 1° Congresso Europeo sulla Vita Indipendente, tenutosi a Tenerife nell’ambito del 2003 (Anno  Europeo delle Persone Disabili), ed inoltre all’interno del progetto “Working together for the people in need” – European Commission Grant No. 107-941/ 2005 è stato selezionato come buona pratica da diffondere nei  paesi coinvolti come partner (Romania, Bulgaria, Belgio ed Italia).

leggi tutto  

Comunità di vita

Il fare comunità è uno degli ideali fondanti la storia e la mission dell’Associazione Comunità Progetto Sud. La comunità di vita di via Conforti a Lamezia Terme costituisce l’espressione primaria del fare comunità e rappresenta il fulcro della promozione, della creazione, dello sviluppo delle varie realtà (politiche, socio-sanitarie, socio-culturali ed educative) dell’Associazione.
La comunità di vita è composta da un gruppo di persone disabili e non, che oltre a fare

 

       

del vivere insieme uno stile di vita alternativovedono nell’accoglienza un’opportunità di riscatto o comunque di crescita per quanti vogliono vivere un’esperienza temporanea di volontariato e di vita in comune, di gruppo, tra persone differenti. I membri dell’Associazione che condividono questa dimensione si sono costituiti in “Mutua Autogestione”, con cassa comune.

Rom a Lamezia

La questione dei Rom, del campo Scordovillo di Lamezia e gli interventi di integrazione; i servizi offerti dalla Coop. Ciarapanì
Gazzetta del Sud, 6 agosto 2008 
Gazzetta del Sud, 15 agosto 2008 
Gazzetta del Sud, 27 maggio 2008
Il Domani, 6 agosto 2008
Il Domani, 23 settembre 2008 
Il Domani, 20 febbraio 2009 
Gazzetta del Sud, 7 aprile 2011 
Calabria Ora, 20 settembre 2012 

Sulla Cooperativa Ciarapanì 
Calabria Ora, 28 gennaio 2012
Il Domani, 28 gennaio 2012
Gazzetta del Sud, 23 marzo 2012 
Corriere della Calabria, 2 agosto 2012
 
 

 

“Qui ho conosciuto purgatorio inferno e paradiso”

Recensioni al libro di Giacomo Panizza “Qui ho conosciuto purgatorio, inferno e paradiso” e incontri sul tema
Avvenire, 23 marzo 2011
Il Lametino, 4 giugno 2011 
Gazzetta del Sud, 17 giugno 2011  
Repubblica, 22 marzo 2011 
Il Lametino, 24 settembre 2011 
Calabria Ora, 27 gennaio 2012 
Gazzetta del Sud, 23 gennaio 2012

Storie di vita

Interviste e servizi su storie di vita
Avvenire, 9 dicembre 2006
Corriere della Sera, 12 ottobre 2011 
Superabile, maggio 2012 

X